Introduzione alle urgenze odontoiatriche – per pazienti (Umana)

Per David F. Murchison, DDS, MMS, Clinical Professor, Department of Biological Sciences;Clinical Professor, The University of Texas at Dallas;Texas A & M University Baylor College of Dentistry

Alcune patologie odontoiatriche richiedono un trattamento immediato per alleviare il disagio e ridurre al minimo il danno alle strutture della bocca. Le urgenze odontoiatriche includono

  • Odontalgie ( Mal di denti)
  • Denti fratturati, mobili e perdita traumatica dei denti ( Denti fratturati, mobili e perdita traumatica dei denti)
  • Fratture mascellari ( Fratture mandibolari e del massiccio facciale)
  • Mascella dislocata ( Dislocazione mandibolare)
  • Infezioni ( Osteomielite)
  • Alcune complicanze successive al trattamento odontoiatrico ( Complicanze in seguito al trattamento odontoiatrico)

Per alleviare il dolore e il disagio, è possibile assumere paracetamolo o farmaci antinfiammatori non steroidei (ad esempio l’ibuprofene) per via orale. In caso di dolore acuto potrebbe essere necessario abbinare questi a farmaci più potenti, come gli antidolorifici oppiacei prescrivibili, ad esempio la codeina, l’idrocodone o l’ossicodone. Per alleviare il dolore derivante da un intervento chirurgico, è possibile alternare ibuprofene e paracetamolo ogni 3 ore per un breve periodo di tempo.

Per trattare le infezioni causate da problemi odontoiatrici, medici e dentisti prescrivono la penicillina, l’amoxicillina o la clindamicina.

Fonte:

Manuale Merck