Sindrome della bocca urente – per pazienti (Umana)

il

(Disestesia orale)

Per David F. Murchison, DDS, MMS, Clinical Professor, Department of Biological Sciences;Clinical Professor, The University of Texas at Dallas;Texas A & M University Baylor College of Dentistry

La sindrome della bocca urente consiste in dolore alla bocca, spesso a carico della lingua, che può dare bruciore o formicolio in persone prive di afte o anomalie visibili della bocca.

  • La bocca urente, una sindrome poco compresa, probabilmente rappresenta una serie di varie condizioni dovute a cause diverse, ma con una sintomatologia comune.
  • La sensazione di bruciore può colpire l’intera bocca o solo la lingua e può essere continua o intermittente.
  • I medici diagnosticano la sindrome della bocca urente sulla base dei sintomi della persona.
  • Mantenere umida la bocca spesso aiuta ad alleviare la sensazione di bruciore.

La sindrome della bocca urente è distinta dal fastidio temporaneo che molte persone avvertono dopo l’ingestione di cibi acidi o irritanti. La sindrome della bocca urente insorge più comunemente nelle donne dopo la menopausa. La lingua è la parte della bocca più frequentemente interessata (il dolore alla lingua prende il nome di glossodinia).

Cause

La sindrome della bocca urente è ancora poco compresa. Probabilmente rappresenta una serie di condizioni diverse dovute a cause diverse (ossia carenza di vitamine o di ferro), ma con un sintomo comune. Alcuni esperti ritengono che la sindrome della bocca urente sia causata da una lesione dei nervi che controllano il dolore e il gusto.

Sintomi

Una sensazione dolorosa di bruciore può interessare tutta la bocca (in modo particolare la lingua, le labbra e il tetto della bocca [palato]) oppure solo la lingua. Tale sensazione può essere costante o intermittente e può aumentare gradualmente nel corso della giornata. I sintomi che abitualmente accompagnano la sensazione di bruciore comprendono:

  • Bocca secca
  • Sete
  • Alterazioni del gusto

Le conseguenze possibili includono cambiamenti nelle abitudini alimentari, irritabilità, depressione e atteggiamento asociale.

Diagnosi

  • Valutazione medica

Un medico o un dentista esamina l’anamnesi e le abitudini alimentari della persona e ne esamina la bocca. Può effettuare esami del sangue per verificare la presenza di determinati disturbi. Può effettuare un esame del flusso della saliva.

Trattamento

  • Misure per tenere umida la bocca
  • Talvolta antidepressivi

Tale condizione è facile da diagnosticare da parte dei medici, ma è difficile da trattare. I sostituti della saliva, l’assunzione frequente di acqua o l’uso di gomme da masticare può aiutare a stimolare la salivazione e a mantenere la bocca umida. Gli antidepressivi, come la nortriptilina, o i farmaci ansiolitici, come il clonazepam, talvolta sono utili, anche se possono peggiorare i sintomi causando bocca secca. A volte i sintomi scompaiono spontaneamente, sebbene possano ripresentarsi.


Fonte:

Manuale Merck