Depigmentazione della lingua – per pazienti (Umana)

il

Per David F. Murchison, DDS, MMS, Clinical Professor, Department of Biological Sciences;Clinical Professor, The University of Texas at Dallas;Texas A & M University Baylor College of Dentistry

Il colore delle papille linguali può alterarsi se il soggetto fuma o mastica tabacco, assume determinati cibi o vitamine o se crescono sulla lingua batteri cromogeni.

Può manifestarsi colorazione nera della parte superiore della lingua se un soggetto assume preparazioni di bismuto per il mal di stomaco. Questa può essere eliminata strofinando con uno spazzolino o raschiando la lingua con un apposito raschietto.

Una lingua pallida e liscia può essere dovuta ad anemia da carenza di ferro o ad anemia perniciosa, causata da una carenza di vitamina B12.

Una lingua rosso fragola può essere il primo segno di scarlattina oppure, in un bambino piccolo, di sindrome di Kawasaki.

Una lingua liscia e rossa e la bocca dolorante possono indicare un’infiammazione generalizzata della lingua (glossite) o può essere causata da pellagra, un tipo di denutrizione causata da una carenza di niacina(vitamina B3) nella dieta.

Aree biancastre sulla lingua, simili a quelle a volte osservabili all’interno delle guance, possono accompagnare

  • Febbre
  • Disidratazione
  • Secondo stadio della sifilide
  • Mughetto (un’infezione micotica)
  • Lichen planus (un disturbo che dà prurito alla pelle che può anche colpire la bocca)
  • Leucoplachia (una macchiolina bianca piatta che si sviluppa a seguito di un’irritazione prolungata)
  • Respirazione con la bocca

Nella lingua a carta geografica, alcune aree sono bianche o gialle e ruvide, mentre altre sono rosse e lisce. Le aree di depigmentazione spesso si spostano nell’arco di settimane o anni. La condizione di solito è indolore e non necessita di trattamento. Se sono presenti sintomi, l’applicazione di basse dosi di corticosteroidi a volte aiuta.

Fonte:

Manuale Merck